Menchetti cresce ancora: in Valdarno apre l’ottavo locale

Il Valdarno è la vallata in cui Menchetti aprirà il suo ottavo locale. L’azienda aretina, marchio d’eccellenza nella produzione del pane dal 1948, ha infatti scelto San Giovanni Valdarno come nuova sede in cui inaugurare il suo spazio polifunzionale che unisce la vendita dei prodotti da forno e la ristorazione. Il taglio del nastro del locale, situato in via Maestri del Lavoro, è in programma alle 17.30 di sabato 14 novembre alla presenza dei titolari di Menchetti e delle istituzioni sangiovannesi, e sarà poi seguito da una festa a cui è invitata l’intera cittadinanza. Pur essendo unito agli altri sette locali del gruppo da una comune identità, non mancheranno numerosi elementi di novità studiati per rendere lo spazio di San Giovanni Valdarno particolarmente adatto alla clientela locale. Tra le novità spicca l’angolo dedicato ai centrifugati di frutta e verdura che, dopo il successo registrato nel locale di Perugia, verrà proposto per la prima volta anche in provincia di Arezzo, affiancandosi alle tradizionali produzioni del panificio e della pasticceria, e ai servizi di caffetteria e di ristorazione. Per rendere efficiente un ambiente tanto poliedrico sono già state assunte una ventina di persone che hanno trovato impiego in una delle tante occupazioni ospitate da uno spazio esteso su oltre quattrocento metri quadrati. «In Valdarno siamo presenti da oltre vent’anni con il nostro pane – spiega Corrado Menchetti, titolare dell’azienda insieme al fratello Marco e ai genitori, – dunque essendo una zona che conosce i nostri prodotti ci sembrava naturale muovervi un ulteriore passo in avanti con l’inaugurazione di questo locale. Si tratta di un ambiente innovativo e confortevole che è stato progettato per accogliere persone in ogni ora della giornata, dalla colazione agli aperitivi e alla cena, proponendo sempre i prodotti tradizionali a firma Menchetti». Quello di San Giovanni Valdarno, dunque, sarà l’ottavo locale aperto da Menchetti, dando seguito ad una tradizione di successo avviata nel 2007 a Cesa e diffusasi rapidamente anche ad Arezzo, Foiano, Bettolle, Siena e Perugia, con il vertiginoso ritmo di un’inaugurazione all’anno. Ogni locale è diverso dagli altri nella proposta dei prodotti e nello stile, ma ripropone una formula di successo che ha permesso al gruppo di vivere una rapidissima crescita e un conseguente aumento dei dipendenti che hanno attualmente superato le duecento unità. «Sentiamo il dovere di continuare ad investire – aggiunge il titolare, – per far crescere l’economia del territorio che ci ospita e che da sempre dimostra di apprezzare la qualità dei nostri prodotti. Ora lavoreremo per fare del locale sangiovannese un punto di riferimento per l’intero Valdarno, poi inizieremo a progettare nuove future aperture».

Condividi l’articolo

Vedi anche: