CrossFit Arezzo vince la prima gara dell’Italian Showdown

CrossFit Arezzo vince la prima tappa nazionale del cammino di avvicinamento all’Italian Showdown. Questo evento, in programma ad aprile a Milano, vedrà la partecipazione di alcuni dei migliori atleti del panorama nazionale che si sfideranno in una disciplina, il CrossFit, che unisce fitness e pesistica in un unico sport che è attualmente praticato in 11.000 palestre di tutto il mondo. I partecipanti all’Italian Showdown avranno modo di prepararsi a questa gara con una serie di amichevoli organizzate su tutto il territorio italiano e, una di queste, si è tenuta a Bibbiena presso la sede di CrossFit Casentino. In questa occasione era presente anche una squadra di CrossFit Arezzo che ha vinto la gara con il proprio atleta ed istruttore Alessio Piccolo che, mettendo in rete i risultati e confrontandoli con quelli degli atleti del resto della penisola, è poi risultato in assoluto come il migliore d’Italia. L’amichevole si è sviluppata attraverso un programma di esercizi che, proposti in contemporanea nelle varie palestre affiliate all’Italian Showdown, ha visto i vari crossfitter mettersi alla prova in esercizi di ginnastica ad alta intensità da cui sono emersi coloro che avevano la miglior tecnica e la miglior resistenza. CrossFit Arezzo ha registrato anche le ottime performance di Jacopo Pulvirenti e di Roberta Basagni che, insieme a Piccolo, hanno contribuito a costruire il primo successo in assoluto della storia della società. «Questa affermazione gratifica il lavoro e gli allenamenti degli ultimi mesi – spiega Piccolo, – ed ha un valore importantissimo per la nostra squadra perché, oltre ad essere la prima vittoria di CrossFit Arezzo, ci fornisce entusiasmo ed ottimismo in vista del nostro debutto internazionale all’Italian Showdown. Ora dovremo esser bravi a confermarci anche nelle altre due amichevoli che, nelle prossime settimane, ci vedranno nuovamente protagonisti presso la palestra di CrossFit Casentino».

CrossFit Arezzo affronterà la trasferta milanese con un gruppo di sette atleti che, oltre ai tre presenti a Bibbiena, farà affidamento anche su Andrea Agnelli, Elisa Bennati, Riccardo Bindi e Davide Dell’Orletta. La formazione di questo primo nucleo di crossfitter aretini e l’innalzamento del livello qualitativo della squadra, tra l’altro, ha convinto la società ad intensificare gli allenamenti e a strutturare un momento dedicato esclusivamente agli agonisti con una programmazione maggiormente competitiva e un confronto di più alto livello. Con l’obiettivo di riuscire a dar seguito al successo di Piccolo direttamente all’Italian Showdown.

 

Condividi l’articolo