Arezzo tra fideiussione e firma Moscardelli, giorni caldissimi

Giorgio La Cava lo aveva annunciato ed è stato di parola. Ieri sera si è seduto in tribuna e si è goduto la Giostra del Saracino. A fargli da anfitrione il vicepresidente Massimo Anselmi e il presidente dell’ordine dei commercialisti, Giovanni Grazzini, il quale sta seguendo da vicino i primi passi della Ss Arezzo.Anselmi è un sostenitore di Porta del Foro, quartiere che ha attirato le simpatie di La Cava per quei colori giallocremisi che somigliano al giallorosso della sua Roma. Ma al di là del tifo, i dirigenti amaranto hanno ammirato lo spettacolo della notte in piazza Grande, ravvivata dalle carriere contro il buratto.Domani si apre una settimana decisiva per l’Arezzo, che dovrà completare la domanda di iscrizione al campionato presentando la fideiussione da 350mila euro richiesta dalla Lega. Inoltre inizia la settimana della verità per quanto riguarda la posizione di Moscardelli. Il giocatore, in vacabza nel sud Italia, deve dare una risposta all’offerta che ha presentato la società.

Condividi l’articolo