Tre aretini in finale di Italia a tavola

Si è chiuso dopo tre settimane di votazioni il 2° turno dell’11ª edizione del sondaggio di Italia a Tavola. Oltre 230mila i votanti che hanno partecipato, molti di più rispetto ai 173mila della prima tornata. Alle ore 12 del 28 gennaio ha preso il via la fase finale, con i voti azzerati. In finale, nelle rispettive categoria, tre aretini: Silvia Baracchi del ristorante Il Falconiere di Cortona, Massimo Rossi del ristorante Belvedere di Monte San Savino e Renato Pancini della pizzeria Al Fogher di Arezzo.Nella categoria Cuochi Antonino Cannavacciuolo ha chiuso al primo posto confermando l’affetto già dimostrato dal pubblico nelle scorse edizioni. Dietro di lui Silvia Baracchi seguita, a sorpresa, il tristellato Massimo Bottura che forse mai era riuscito ad incassare così tanti consensi. Filippo La Mantia è il quarto cuoco ad accedere alla finale, seguito dal vincitore dell’edizione passata, il presidente Fic Rocco Pozzulo. Ma la sorpresa più grande deriva dal fatto che a qualificarsi per il 3° turno sono 7 cuochi invece che sei: in sesta posizione infatti, esattamente con lo stesso numero di voti, si sono qualificati Bruno Barbieri, storico giudice di MasterChef oltre che cuoco pluristellato, e Gennaro Esposito, 2 stelle Michelin, diventato noto al grande pubblico per la sua partecipazione a varie trasmissioni televisive negli ultimi anni. Gino Sorbillo, invece, ha chiuso il 2° turno in vetta alla classifica dei Pizzaioli. La sua popolarità era già grande, ma forse il pubblico ha voluto dimostrargli ancora di più il proprio affetto e la propria vicinanza in seguito al caso di cronaca che ha coinvolto la sua pizzeria in via dei Tribunali a Napoli, davanti alla quale pochi giorni fa è stata fatta esplodere una bomba. La sestina che accede alla “finalissima” è completata, nell’ordine, da Gabriele Bonci, Giovanni Santarpia, Marzia Buzzanca, Renato Pancini e Pierino Cardonia.È una donna a dominare la classifica della categoria Sala e Hotel. Si tratta di Irina Mihailenko, al momento la candidata più votata di tutto il sondaggio (17.959 preferenze). Irina ha superato Antonello Magistà e Alessandro Scorsone, rispettivamente 2° e 3°. Seguono Vanni Berna, Massimo Rossi e Silvia Brunello, che accedono al turno finale. Non sono bastati a Luca Vissani, già vincitore lo scorso anno, i 13.997 voti per qualificarsi.La chiusura per le votazioni della finale è fissata per la mezzanotte del 17 febbraio. Per votare  https://www.italiaatavola.net/premio-iat/2018

Condividi l’articolo