Operazione Villarada, condannato trentenne albanese

A due anni dal blitz che portò alla scoperta di una grossa centrale dello spaccio nell’aretino da parte degli agenti della Squadra nell’operazione “Villarada”, il gruppo criminale composto per la maggior parte cittadini albanesi, ci sono delle novità. Nella circostanza fu sequestrata dalla Mobile anche una quantità ingente di stupefacente: 5 chili circa di marijuana, confezionata in 19 involucri, e 58 grammi di cocaina, confezionata in 52 involucri.L’operazione, condotta per diversi mesi con servizi di pedinamento, osservazione e attività tecnica, aveva permesso nei giorni 6 e 7 giugno 2016 di arrestare in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente tre persone, fra le quali l’aretino di anni 30. Per gli altri componenti della banda era stata richiesta la misura della custodia cautelare in carcere.La scorsa settimana, all’esito del giudizio di condanna il Tribunale di Arezzo ha disposto per il 30enne la condanna a 3 anni 6 mesi e 27 giorni di detenzione oltre a 14mila euro di multa, disponendo per lo stesso il regime di semilibertà.Per un cittadino albanese coinvolto nel sodalizio,B.L., la Mobile ha contestualmente proceduto all’esecuzione di un provvedimento cautelare disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Condividi l’articolo

Vedi anche: