Giostra, la festa è biancoverde: vince Porta sant’Andrea. Decisivo il 5 di Marmorini

Tommaso Marmorini fa centro ed Enrico  Vedovini con il 4 capitalizza la Giostra di giugno, vince Porta Sant’Andrea. Festa biancoverde che raddoppia quella ultima di settembre. Duplice carriera con grandi effetti speciali. Marmorini non si è fatto tradire dal ballo del debuttante e con grande sagacia è andato sulla lizza per ultimo nella prima mandata, sbaragliando il campo. Un altro debuttante vincitore per Porta Sant’Andrea. Come Martino Gianni, Maurizio Sepiacci e Stefano Cherici. In Piazza San Giusto la festa è iniziata subito dopo il punteggio totalizzato dall’esperto Vedovini che si è tolto un’altra soddisfazione sulla lizza che conosce a memoria. Per Porta Sant’Andrea una vittoria che aggancia il primato assoluto nell’albo d’oro. Da stasera stesso punteggio per Porta Crucifera e Porta Sant’Andrea. Restano a bocca asciutta gli altri. Santo Spirito paga il colpo basso di Scortecci. La suspance per il punteggio di Cicerchia non ha pagato alla notifica del risultato. Male Porta Crucifera che ha totalizzato un punteggio troppo basso per coltivare delle ambizioni. Rimanda ancora una volta l’appuntamento con la vittoria Porta del Foro. Doppio 4. Un tempo sarebbe stato sufficiente. Oggi non più. La 136esima Giostra passa in archivio, esalta la 37esima vittoria di Porta Sant’Andrea. Per Vedovini 12esimo successo. Vicino il primato di Martino Gianni. Che vinceva in biancoverde quando era il re della Piazza.

Condividi l’articolo