Asl, 28mila avvisi di ticket non pagati nell’aretino

Nei prossimi giorni – fa sapere la Asl – partiranno circa 50mila avvisi bonari (poco meno di 28mila sull’Aretino, poco più di 13mila per il Grossetano e circa 9.500 nel Senese) con la comunicazione di quanto è dovuto all’Asl per le prestazioni erogate e che risultano non ancora pagate.  Gli avvisi in partenza sono di tre tipi: per prestazioni erogate e ticket non pagato, visite non disdette e autocertificazioni mendaci.  Il verbale notifica al cittadino l’accertamento e la violazione dell’art 316 ter Codice Penale,e permette la riduzione della sanzione (pagamento in misura ridotta) qualora gli utenti decidano di pagare entro 60 giorni riconoscendo la “colpa”. Successivamente viene inviata un’ ordinanza di ingiunzione (a coloro che non hanno pagato o hanno fatto ricorso). Questo procedimento è comunque un procedimento di garanzia e tutela per il cittadino in quanto il livello di ulteriore contatto e controllo che potrà essere attivato a ricevimento dell’avviso bonario, può fugare ogni dubbio laddove esista e facilitare la riscossione di quanto dovuto per l’azienda.

Condividi l’articolo