La Vite Onlus tra i protagonisti del compleanno di Pupo

Calcio e beneficenza si uniscono in “Insieme per la vita”, la partita organizzata per festeggiare i sessant’anni di Pupo. L’evento si terrà venerdì 11 settembre, alle 16.00, presso lo stadio comunale di Ponticino, e vedrà scendere in campo una parata di vip nelle due squadre della nazionale cantanti e della selezione “Toscani e non… di cuore” capitanata dallo stesso Pupo. Oltre alla festa per il noto cantante, la partita sarà animata da un fine benefico perché l’intero ricavato sarà devoluto ai progetti di solidarietà della Cure2Children di Firenze e della Vite Onlus di Arezzo. Quest’ultima associazione, nata lo scorso giugno dalla volontà del dottor Fabrizio Magnolfi (primario di gastroenterologia all’ospedale San Donato) in collaborazione con l’omonima realtà di Pisa, rivolge i propri sforzi ai trapiantati di fegato, rene e pancreas, garantendo loro prima e dopo dell’operazione un sostegno materiale, morale ed economico. In “Insieme per la vita”, dunque, la Vite Onlus si troverà per la prima volta in assoluto sotto i riflettori di un evento tanto importante e avrà l’opportunità di ricevere fondi per avviare con forza la propria attività sul territorio provinciale aretino. «L’associazione – spiega Rossanina Del Santo, presidente di Vite Onlus, – è nata dalla volontà di un gruppo di trapiantati epatici di dedicare la loro forza e il loro tempo al supporto concreto dei pazienti in attesa di trapianto. Queste persone si trovano a dover affrontare tante difficoltà, morali ed economiche, e passano, nel periodo immediatamente dopo il trapianto e non solo, buona parte della loro vita tra ospedali e visite mediche, dunque la Vite Onlus raccoglie fondi per fornire loro sostegno, formazione e consulenza». La scelta di dedicare parte del ricavato di “Insieme per la vita” alla Vite Onlus è avvenuta grazie all’intermediazione dello stesso Magnolfi che ha illustrato a Pupo gli scopi e l’attività dell’associazione. Il cantante, inoltre, già nei mesi scorsi aveva conosciuto Del Santo e aveva partecipato insieme a lei alla campagna “Penso Quindi Dono”, un flashmob virtuale volto a far riflettere sull’importanza della donazione degli organi e dei tessuti. «Un altro dei nostri obiettivi – continua Del Santo, – è la sensibilizzazione alla donazione per ridurre il numero di pazienti che perdono la vita in attesa di un trapianto. Ringraziamo Pupo per il grande cuore e per l’amicizia dimostrata nei nostri confronti, e per questa bella opportunità di far conoscere l’attività e gli obiettivi della Vite Onlus».

Condividi l’articolo