Saione: la lezione dell’OlmoPonte

Una serata speciale quella che è stata proposta e vissuta a Saione in Piazza Zucchi. Ci ha pensato una società sportiva a ridare slancio e dignità ad un quartiere che da sei mesi è salito agli onori della cronaca per episodi legati alla violenza. La società diretta dal Presidente Marco Treghini ha dato una lezione a tutti, rinverdendo una tradizione che riappropria l’orgoglio di un rione e l’identità mai rinnegata. Non era facile la scelta, ma alla fine andare là in mezzo alla gente, portare tutte le squadre in piazza, regalare una ventata di normalità laddove prima regnava la paura, è stato un atto significativo che ha esaltato lo spirito di coesione sociale e quel sentimento solidale che lo sport riesce a portare superando steccati, differenze di razze e tutto quello che finora è accaduto. Una partita diversa, giocata con coraggio, senza tatticismi particolari e che alla fine è stata vinta. Ecco che la lezione del sodalizio nato a Saione e che ha gettato un Ponte al mondo visto che con i suoi dirigenti, è impegnato anche ad aiutare la pratica sportiva tra i ragazzi africani, ha dato i suoi frutti. Un esempio concreto di chi vuole aiutare chi ha meno. Un esempio per chi oggi grida contro il forestiero, alimentando la paura e la diffidenza.

Condividi l’articolo