Brandi e Cesarini all’esame del Gup

Dovranno rispondere di truffa e falso in atto pubblico. Due ex sindaci di Castiglion Fiorentino oggi si presenteranno davanti al Gup Anna Maria Lo Prete che deciderà se rinviarli a giudizio. La richiesta della procura è tranciante. Gli atti servirono a camuffare la situazione debitoria che caratterizzava il comune di C. Fiorentino poi finito in default. Una tesi che è sempre stata respinta da Paolo Brandi, battagliero sindaco ed esponente di primo piano del Pd aretino. Sul banco degli imputati anche due ex funzionari del comune del popoloso centro della valdichiana. I fatti si riferiscono all’autuno del 2011.

Condividi l’articolo

Vedi anche: