L’Arezzo spreca. Sorride la Pistoiese, Indiani beffa ancora gli amaranto: 1-0

Due debutti per l’Arezzo: Perisan tra i pali e Lulli a centrocampo. Pavanel sceglie il 3-5-2 con Benucci quinto a sinistra e Di Nardo a fianco di Moscardelli. Indiani non rischia il tridente: davanti c’è solo Ferrari con Surraco a sostegno.Al 9’ prima palla gol amaranto: De Feudis lancia Di Nardo sul filo dell’off side. Buono il dribbling a rientrare, ma Zaccagno respinge il rasoterra. Poi viene murato anche Moscardelli. Il primo vero intervento di Perisan cade al 25’: parata bassa su cross radente di Luperini dalla linea di fondo. L’Arezzo ha un maggiore e miglior possesso palla, mentre la Pistoiese fatica a contenere la manovra amaranto e in attacco Ferrari resta isolato dai compagni. All’improvviso gli arancioni passano: punizione di Zullo da destra, Regoli stacca in anticipo all’altezza del primo palo e la mette dentro.Il gol dà la scossa alla Pistoiese, che guadagna in ritmo e aggressività. L’Arezzo invece perde disinvoltura nel palleggio e anche Moscardelli sembra in giornata no. Il primo tempo si chiude senza neanche un minuto di recupero. A inizio ripresa Indiani cambia la coppia d’attacco: fuori Ferrari e Surraco, dentro Zappa e Vrioni per avere freschezza e gamba in contropiede. Dopo 7 minuti cambia le carte anche Pavanel: Regolanti, al debutto, rimpiazza Di Nardo. L’Arezzo si salva su un angolo spizzato dal solito Regoli, poi Lulli da posizione defilata chiama in causa Zaccagno. Entrano anche D’Ursi per Benucci e Talarico per l’infortunato Lulli.Pavanel passa al 4-3-3 per rimontare lo svantaggio, con la Pistoiese che si chiude e punta sulle ripartenze veloci. Al 28’ occasionissima amaranto: Moscardelli apre per Talarico che va al cross, D’Ursila impatta di testa e la mette a un palmo dal palo, dando solo l’illusione del gol. Al 35’ Zaccagno decisivo: il portiere vola per mettere in corner una capocciata di Muscat, che aveva staccato benissimo sulla punizione di Luciani.Il pareggio sembra cosa fatta a cinque dalla fine: triangolo Sabatino-De Feudis-Sabatino, ma il difensore angola troppo la mira e la palla sfila clamorosamente a fondo campo. Nonostante i cinque minuti di recupero concessi da Gualtieri, non succede altro. Indiani allunga la sua serie positiva contro gli amaranto, in un 2018 che per l’Arezzo comincia in salita.

Condividi l’articolo