Dipendenti Asl verso stato di agitazione

Dipendenti della Asl Toscana sud est verso lo stato di agitazione. Lo fa sapere una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil.

Nella nota, i sindacati evidenziano di avere chiesto, da tempo, di potenziare il personale per garantire i livelli del servizio. «Anche per medici e dirigenza tecnico amministrativa, la situazione – scrivono Cgil, Cisl e Uil – non è dissimile e al momento abbiamo la sensazione di stare su una barca senza controllo». «I lavoratori – conclude la nota – hanno bisogno di risposte immediate».

Cgil, Cisl e Uil invitano i lavoratori, le lavoratrici, i cittadini «a seguire gli sviluppi di questi giorni, perché – affermano – se non otterremo le risposte che chiediamo andremo allo stato di agitazione e poi allo sciopero dei lavoratori della sanità della azienda Usl Toscana sud est».

Condividi l’articolo

Vedi anche: