Gratien libero di andare in Vaticano per il rinnovo del permesso di soggiorno

Gratien Alabi potrà uscire da solo dal convento romano dove si trova ai domiciliari e recarsi in Città del Vaticano senza l’accompagnamento degli agenti di custodia. Un’uscita accordata questa mattina dal tribunale di Arezzo attraverso un’ordinanza dopo la richiesta dell’avvocato difensore del sacerdote Francesco Zacheo. Alabi potra’ recarsi in Vaticano per sbrigare le formalità per il rinnovo del permesso di soggiorno. Padre Gratien è accusato di aver ucciso la casalinga Guerrina Piscaglia, scomparsa da Ca’ Raffaello il 1 maggio 2014. Venerdì il sacerdote sarà ad Arezzo per la prossima udienza del processo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: