28enne in manette a Camucia, nascondeva la droga in camera e nel garage

I Carabinieri della Compagnia di Cortona, con l’appoggio del Nucleo Cinofili di Firenze, hanno concluso un’attività di indagine sullo spaccio di sostanze stupefacenti arrestando un ventottenne di Camucia, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti.

L’indagine era partita lo scorso gennaio, quando, a seguito di controlli su strada, i Carabinieri di Camucia avevano sequestrato ad un giovane del posto, alcune dosi di cocaina. Subito sono iniziati i controlli ed i pedinamenti, che hanno permesso di risalire allo spacciatore. La conferma è arrivata da altri piccoli sequestri fatti a danno di alcuni assuntori del posto, poiché si è accertato che tutti si rifornivano dallo stesso “venditore”. Dopo un’attenta attività finalizzata a ricostruire i movimenti e le dinamiche della piccola piazza di spaccio, i militari di Camucia hanno perquisito ieri con l’ausilio del Nucleo Cinofili l’appartamento dello spacciatore.

In casa il cane ha subito fiutato la presenza della sostanza nel comodino del letto dell’arrestato, che infatti teneva, a portata di mano, 5 grammi di hashish e un bilancino di precisione. Poi si è passati al giardino ed è proprio dentro il garage, nella legnaia, che sono stati individuati i 10 grammi di cocaina pronta allo smercio, già divisa in parte in dosi. I carabinieri, durante la perquisizione hanno notato poi un certo nervosismo da parte de ventottenne, ogni qualvolta si passava vicino la libreria, tuttavia il cane non mostrava interesse. Allora, mossi da un’intuizione, i Carabinieri hanno controllato i libri presenti e tra le pagine di uno di essi, “i Promessi Sposi”, sono stati rinvenuti circa 3000 euro in contanti. All’interno di altri due libri, dai titoli curiosamente a tema – “El Chapo” e “droga rosso sangue” – sono stati rinvenuti e sequestrati altri 2000 euro.

Condividi l’articolo

Vedi anche: