Da Arezzo allo Stelvio in moto, la sfida di un sedicenne aretino

Da Arezzo al passo dello Stelvio in sella ad un Beta 50cc. Il motoclub Ruote Ovali, nato lo scorso giugno all’interno dell’Arezzo Rugby, si prepara a vivere una piccola sfida che vedrà un sedicenne aretino percorrere un totale di circa 1.200 chilometri per salire in cima al secondo valico più alto d’Europa. Il protagonista di questa impresa sarà Mattia Cacioli che, seguito dal babbo Fabio e dal fratello Edoardo, ha accettato la sfida di percorrere la penisola con una moto da 50cc: questo mezzo ha una velocità limitata, è utilizzato per brevi spostamenti e non può muoversi per autostrade e strade principali, dunque l’intero tragitto sarà percorso esclusivamente su strade secondarie tra passi, parchi naturali, montagne e sentieri. La partenza è fissata per domenica 6 agosto mentre il ritorno sarà giovedì 17 agosto, con tappe mediamente di cento chilometri al giorno che attraverseranno l’Appennino tosco-emiliano, la pianura padana, il lago di Garda e il Trentino; Bormio sarà l’ultima meta prima dei tornanti dello Stelvio e della ridiscesa dello stivale.

Condividi l’articolo

Vedi anche: