Bianconi interroga il Governo sui parametri sbagliati della Legge Fornero

Il parlamentare aretino del gruppo misto Maurizio Bianconi ha presentato una interrogazione al Governo sugli effetti devastanti della Legge Forneo. “La vita media si è’ abbassata, c’è lo ha detto l’ISTAT , 5 mesi fa e oggi facendo i conti con i parametri della legge Fornero si alza l’eta’ pensionabile.Insomma perché’ nessuno mette in evidenza quest’imbroglio, invece di accapigliarsi come i capponi di Renzo?”.

Ecco il testo dell’interrogazione. “Appena qualche mese fa, inizio 2017  ,l ‘ISTAT rendeva noto che la speranza di vita media per gli italiani si era abbassata di 6 mesi e veniva notato che ciò accadeva per la prima volta ,dopo gli esiti della prima guerra mondiale e la congiunta e successiva epidemia di febbre cosiddetta ‘ spagnola’e nonostante che la mortalità infantile (fondamentale ai fini della rilevazione dell’eta’ media ) fosse in costante diminuzione. Non e’ il caso in questa sede di evidenziare le cause di questo dato statistico ,ma piuttosto interessa mettere in luce come oggi inopinatamente si parli di un dato statistico di segno completamente opposto, al fine dell’ innalzamento dell’età pensionabile. La questione appare di rilevante gravita’ perché ci fa interrogare -quantomeno – sulla oggettiva attendibilita’ dei dati statistici recenti ,peraltro funzionali ad un risparmio di spesa pubblica. Non a caso la stampa specializzata ha evidenziato che i meccanismi della cosiddetta legge Fornero ,sarebbero estranei alla realtà fattuale e dunque andrebbero rivisti ,cosicché’ non avverrebbe più’ che ,come si legge ( vedi Rivista ‘ La legge per tutti ” rivista di consulenza legale per professionisti,ottobre 2017),”la vita media si abbassa ma per la legge Fornero si alza’. Mi chiedo se si è’ a conoscenza della questione qui descritta e se non si ritenga porvi rimedio senza ritardo per sanare quella che pare un’ evidente iniquità’ sostanziale”.

Condividi l’articolo

Vedi anche: