Picchia due coetanei rintracciato su Facebook e condannato

Non sopporta lo sguardo di due giovani nel suo e li picchia senza un reale motivo, rintracciato su Facebook e denunciato. L’episodio accadde qualche estate fa  in discoteca ma è stato rievocato in Tribunale ad Arezzo in questi giorni. Protagonista un casentinese di 24 anni che è stato condannato a 2 mesi di reclusione e a 7500 euro complessivi di provvigionale. Il giovane, entrato in una nota discoteca del Casentino, incontra due coetanei fiorentini e improvvisamente li riempie di pugni in faccia provocando loro evidenti lesioni poi si allontana. Dopo la denuncia dei due inizia l’opera di individuazione del ragazzo che viene alla fine ritracciato tramite la sua pagina Facebook e denunciato. Durante il processo l’episodio è stato ricostruito e il giudice ha riconosciuto il giovane colpevole. L’accusa era sostenuta dal pm Bernardo Albergotti. 2 mesi la condanna, 7500 euro la provvigionale ma il procedimento vedrà ora la sua fase civile per il risarcimento.

Condividi l’articolo

Vedi anche: