Anghiari ricorda Roberto Procelli

Cerimonia semplice ma al tempo stesso significativa quella che si è svolta al cimitero di San Leo di Anghiari dove è stato ricordato Roberto Procelli, il giovane anghiarese che è morto alla stazione nel giorno della strage del 2 agosto 1980. La cerimonia si è svolta prima sotto il profilo religioso e poi civile con il saluto del neo sindaco Alessandro Polcri. Proicelli stava telefonando a casa mentre scoppiava la bomba. Stava svolgendo il servizio militare nella città emiliana.

Condividi l’articolo