Insolvenza, udienza chiusa, collegio si riserva la decisione

Udienza rapida quella di stamani per quanto concerne la richiesta di insolvenza presentata dal commissario Giuseppe Santoni sulla vecchia Banca Etruria. Il collegio, presieduto da Carla Galantino, si è riservato la decisione sia sul merito che sulle questioni i incostituzionalità sollevate dagli avvocati dell’ultimo presidente Lorenzo Rosi. Il pm Roberto Rossi ha chiesto lo stato di insolvenza e l’insussistenza dell’incostituzionalità sposando in pieno la tesi del commissario.A questo punto, nel caso in cui i giudici decidano per l’insolvenza, il procuratore Roberto Rossi potrà cominciare a indagare sugli eventuali versanti di bancarotta fraudolenta che riguardano l’ultimo cda di cui fa parte, tra gli altri, il padre del Ministro Boschi. Fuori dall’aula della Vela un drappello di risparmiatori che hanno ribadito i loro slogan.

Condividi l’articolo