Morto Licio Gelli. Se ne è andato con i suoi misteri

E’ morto Licio Gelli. Aveva 97 anni. Il decesso stasera nel letto di Villa Wanda. Le sue condizioni di salute erano andate a peggiorare nelle ultime 48 ore. Prima il trasferimento in un centro speciaizzato di San Rossore, poi il successivo trasferimento all’ospedale di Arezzo, dove non hanno fatto altro che attestare che il suo fisico era giunto al capolinea.I funerali si svolgeranno a Pistoia nella giornata di giovedi. Domani verrà allestita la camera ardente.

Licio Gelli, capo della Loggia P2, è stato un personaggio controverso al centro di mille trame e mille inchieste. Fascista in gioventù, seppe farsi amicodei partigiani nel corso degli ultimi giorni della guerra civile. Riuscì a tessere una tela enorme di rapporto che lo portarono ad avere relazioni con i maggiorenti del mondo. Forte era la sua influenza nel SudAmerica. Con la Loggia Propaganda 2 costruì un sistema che per tanti suoi avversrai mise a rischio il sistema democratico. Non è un caso che ancora il suo programma di Rinascita nazionale ancora sia evocato nel contesto della dialettica tra le parti politiche. Condannato, arrestato, stava scontando una pena a Villa Wanda. E nella casa dei misteri ha esalato l’ultimo respiro.

Condividi l’articolo