Al palazzetto del nuoto si formano i nuovi bagnini aretini

Il bagnino è una figura fondamentale per garantire la sicurezza nelle acque. Motivato da questa consapevolezza, il palazzetto del nuoto di Arezzo anticipa l’arrivo della bella stagione con un’iniziativa volta a creare nuove opportunità lavorative e a formare veri e propri professionisti del salvataggio. Da lunedì 14 marzo, infatti, prenderà il via il nuovo Corso Professionale di Bagnino di Salvataggio che, organizzato dalla sezione aretina della Società Nazionale di Salvamento, si rivolge a chi ha tra i 16 e i 55 anni proponendogli una serie di lezioni pratiche e teoriche orientate ad insegnare tutte le tecniche per rendere sicuri i litorali marittimi, le piscine, i fiumi e i laghi. Questo percorso formativo, interamente ospitato dalle piscine del palazzetto del nuoto, abilita infatti all’esercizio della professione di bagnino e permette di ottenere un brevetto riconosciuto dai ministeri competenti e valido in tutta l’Unione Europea. Tale abilitazione, inoltre, apre importanti opportunità lavorative soprattutto nei mesi estivi, quando la professionalità del bagnino diventa particolarmente ricercata nelle località marittime e nelle piscine pubbliche e private. «La sicurezza in acqua – commenta Marco Magara, segretario della Società Nazionale di Salvamento, – è da sempre la mission che anima la nostra società e viene promossa con un corso altamente qualificato capace di istruire veri e propri professionisti. Negli ultimi anni abbiamo formato ad Arezzo un centinaio di bagnini che hanno già effettuato una decina di interventi di successo, dunque siamo orgogliosi che la nostra attività abbia permesso di salvare vite in spiagge e piscine di tutta Italia».

Il Corso Professionale di Bagnino di Salvataggio sarà caratterizzato da un taglio fortemente pratico e attivo, dunque dedicherà molto spazio alle lezioni per perfezionare le capacità natatorie, per allenare l’apnea e per apprendere le tecniche di estrazione e le modalità di trasporto di un corpo. Una particolare attenzione sarà rivolta anche all’area medica rinnovata e più articolata con nozioni di primo soccorso e di BLS-D (Basic Live Support con defibrillatore). La parte teorica, infine, abbraccerà una vasta gamma di argomenti che illustrano l’ordinanza balneare, la meteorologia, lo studio delle coste e tanto altro ancora. Il Corso Professionale di Bagnino di Salvataggio si svilupperà attraverso due lezioni a settimana nelle serate di lunedì e giovedì, e si concluderà con gli esami di abilitazione. Le iscrizioni resteranno aperte fino all’esaurimento dei posti e, al massimo, fino al 15 aprile rivolgendosi alla segreteria del palazzetto del nuoto, chiamando lo 0575/35.33.15 o visitando i siti www.centrosportchimera.com o www.salvamento.it.

Condividi l’articolo