Sindaco assente dalla commissione controllo spiega perchè

“La mia assenza dai lavori della commissione controllo convocata al fine di avere maggior contezza circa gli  eventi che stanno interessando in questo momento il comune di Arezzo è dovuta alla necessità di non interferire in alcun modo nel lavoro che la Procura di Arezzo sta portando avanti in queste ore. Domani sarò presente in consiglio comunale e in quella occasione, qualora dovessero esserci, risponderò alle interrogazioni, compatibilmente con la riservatezza che l’indagine in corso richiede, poiché il consiglio comunale è l’organo di massima rappresentanza della città al quale intendo dare tutto il rilievo che ha” – lo ha detto il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli in relazione alla mancata presenza in commissione controllo dove erano richieste sue psiegazioni circa l’indagine Coingas e il coinvolgimento per sindaco e assessore entrambi indagati nell’ambito dell’inchiesra che sta cercando di far luce su due consulenze per complessivi 440mila pagate ad altrettanti studi professionali. “Non sfugge a nessuno la differenza tra le prerogative del consiglio comunale e quelle di una commissione che, seppur importante come questa – prosegue il sindaco – ricomprende i propri compiti all’interno di quelli dell’aula consiliare. Per quanto riguarda gli aspetti meramente politici della vicenda, in occasione della commissione controllo sarano presenti gli esponenti della maggioranza che, come sempre se vorranno, assumeranno ogni determinazione politicamente opportuna”.

Condividi l’articolo