Litiga con la convivente e minaccia di dare fuoco alla casa

Litiga con la convivente e minaccia di bruciare la casa degli amici dove la donna si era rifugiata, 38enne arrestato dai carabinieri. L’episodio è accaduto a Bibbiena. L’uomo, un 38enne rumeno, residente in Casentino, dovrà rispondere di tentato incendio doloso, minaccia aggravata, violenza privata, violazione di domicilio e ingiuria. Stando a quanto ricostruito dai militari dell’Arma l’uomo, nella serata di ieri, in preda ai fumi dell’alcol,  è rientrato in casa ed ha iniziato a litigare con la convivente, una 40enne italiana, minacciando di picchiarla per motivi pretestuosi. La donna impaurita, considerate anche le condizioni del rumeno, è fuggita riparando in casa di amici, ma poco dopo è stata raggiunta dal compagno che con un tanica di benzina ha minacciato di bruciare la casa versando il carburante, qualora la compagna non fosse rientrata nella loro abitazione insieme a lui. L’intervento dei carabinieri è servito ad evitare il peggio. l’uomo è stato arrestato.

Condividi l’articolo