Dal Giappone ad Arezzo, una doppia mostra fotografica sull’Infinito

Una doppia mostra fotografica dedicata alla bellezza e alla solidarietà. Arezzo torna ad ospitare la grande fotografia d’autore con le immagini di numerosi artisti che saranno esposte in “Infinito – Alla ricerca della bellezza”, un evento organizzato dall’associazione Imago con il patrocinio e la collaborazione del Lions Club Arezzo Host. L’iniziativa prende ispirazione dalla più nota poesia di Leopardi, un testo che ha rappresentato lo stimolo fornito ai fotografi per raccontare in modo espressivo e artistico un concetto astratto come quello dell’infinito. Questo tema ha trovato dunque concretezza ed ha permesso di allestire due distinte mostre che saranno visitabili presso la galleria Spazio Imago in via Vittorio Veneto 33/20. L’inaugurazione di questo percorso è in programma sabato 24 ottobre, alle 18.00, con l’esposizione “Japanese Flowers” che proporrà un viaggio tra alcune delle migliori fotografie di Youichirou Yamashita, autore giapponese e direttore della Galleria Sirius di Tokyo. La mostra sarà poi arricchita dagli scatti di Noemi Coen, Gaia Inglesi, Beatrice Mancini, Gloria Mancini e Claudia Sicuranza, cinque studentesse della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze che si sono messe in gioco per fornire il proprio personale senso di bellezza. Il secondo appuntamento, dal titolo “Infinito”, prenderà il via sabato 7 novembre e avrà come protagonisti i soci di Imago e, soprattutto, i ragazzi con disabilità ospitati dal Centro Helios. Questi ultimi hanno vissuto un progetto di scoperta della fotografia che si concluderà proprio con l’esposizione delle loro opere. «Saranno due mostre di altissima qualità – assicurano Marco Bruni e Andrea Scartoni, presidenti onorari di Imago, – che esprimeranno tutto il lato espressivo e interiore che può caratterizzare una fotografia. Con questa iniziativa abbiamo espresso il paradosso di racchiudere l’infinito in una foto finita e limitata, trasformando così ogni immagine in una vera e propria opera d’arte». La grande conclusione di questa doppia mostra sarà dedicata alla solidarietà con l’evento conviviale di domenica 22 novembre che troverà il proprio culmine in un’asta con in palio gli scatti esposti il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza alla Fraternità Federico Bindi, una onlus aretina attiva nel sociale per garantire accoglienza e dignità ai poveri. «La bellezza – aggiunge Laura Morini, presidente del Lions Host, – sarà il tema dell’annualità 2015-2016 del nostro club, dunque siamo orgogliosi di aver sostenuto questa mostra e le importanti ricadute sociali che potrebbe avere nel sostegno di tante situazioni di povertà». Per ottenere ulteriori informazioni e per conoscere gli orari e i giorni di apertura della mostra è possibile visitare il sito www.imagoarezzo.com.

Condividi l’articolo