Crack Eutelia, sentenza d’Appello sconta di un anno la condanna di Samuele Landi

Crack Eutelia, la Corte d’Appello assolve tre imputati, diminuisce la pena all’ex amministratore delegato Samuele Landi e conferma tre condanne. La sentenza d’Appello circa la bancarotta dell’ex azienda aretina specializzata in telecomunicazioni, è arrivata oggi e sostanzialmente ha confermato l’impianto accusatorio del pm Roberto Rossi che aveva portato alle condanne con l’eccezione dei tre consiglieri prosciolti Giuseppe Maranghi, Maurizio Bartolomei Corsi e Roberto Rondoni, che nella sentenza del tribunale di Arezzo, risalente all’aprile del 2015, erano stati condannati a 4 anni. Nessuno sconto per Isacco Landi, la cui condanna resta a 5 anni, e per l’altro fratello Sauro, che si vede confermare 3 anni e 4 mesi. Non ci sono modifiche neppure per la pena di Walter Giacomini, partner di un’avventura finita nel dissesto 4 anni e 8 mesi. I giudici d’appello avallano sostanzialmente l’ipotesi che fossero bancarotta le due operazioni principali contestate nel processo: 30 milioni di triangolazioni con Bucarest e Sofia per il traffico telefonico e la cessione della società Voiceplus, altri sessanta milioni finiti in fumo.

Condividi l’articolo

Vedi anche: