Lutto nel mondo del ciclismo, si é spento Ansaldo Merelli

Si è spento questa mattina Ansaldo Merelli all’eta’ di 88 anni. Una figura storica nel panorama ciclistico aretino. Nel dicembre del 2011 era stato insignito della “Stella di Bronzo al Merito Sportivo”. Nel 1973 fu il fondatore della Polisportiva Albergo Oliveto che a cavallo tra gli anni ’90 e l’inizio del 2000 fu un’autentica fucina di talenti. Ansaldo, come ricordano tanti appassionati, fu il primo a investire energie e risorse personali nella società della Valdichiana. Merelli fu tra i primi a credere nelle qualita’ di un giovanissimo Daniele Bennati che proprio con i colori della Polisportiva Albergo Oliveto iniziò a correre e vincere gare su gare. Il legame con il “suo Daniele” come amava chiamarlo Ansaldo non si è mai interrotto. Ogni volta che si presentava la possibilita’ Ansaldo cercava di essere al traguardo ad attendere la volata di Bennati. Negli ultimi anni, sotto il peso della malattia, la tv era diventata  il modo migliore per seguire i suoi ragazzi e le ragazze lanciate nel mondo del ciclismo proprio dalla Polisportiva Albergo Oliveto come Alessia e Simona Martini, ma anche Alice MarmoriniSilvio Giorni e molti altri ancora. Il suo beniamino però restava Bennati tanto da avere in casa sempre a portata di mano foto con Daniele e il cappellino del fans club.

Condividi l’articolo