Le Acli aretine donano 5.500 euro all’associazionismo provinciale

Le Acli aretine donano 5.500 euro in beneficenza all’associazionismo provinciale. Questa importante cifra è il frutto dei cinque giorni del “Festival della Solidarietà”, cioè la festa provinciale aclista che nel mese scorso ha riunito a Ponticino centinaia di persone in decine di eventi. Dalle manifestazioni sportive ai laboratori per bambini, dalla grande cena di solidarietà ai dibattiti con gli europarlamentari Antonio Tajani e Simona Bonafè: ogni iniziativa ha permesso di raccogliere fondi che sono stati interamente devoluti a quelle associazioni e a quelle realtà che hanno partecipato alla festa. Tra queste rientrano la Caritas, il Calcit, la Misericordia di San Giovanni Valdarno, l’Associazione Volontariato Ponticino, la Lilt tramite la Banda dei Piccoli Chef, l’Enpa e la parrocchia di Ponticino. La più grande eredità lasciata dall’ultima festa provinciale delle Acli è dunque rappresentata dalla capacità di mettere in rete tanti soggetti attivi nel terzo settore, che a Ponticino hanno unito le forze per proporre un evento ricco di proposte per persone di ogni età. «La donazione del ricavato alle varie associazioni – spiega Antonio Paoli, presidente del circolo Acli di Ponticino organizzatore dell’evento, – rappresenta il passaggio conclusivo di una festa che ha riunito tantissime realtà del territorio e che si è chiusa in attivo di 5.500 euro. In questo senso, è riduttivo dire che è stata solo la festa provinciale delle Acli perché a Ponticino sono stati gettati ponti tra tante associazioni che hanno avuto l’opportunità di creare sinergie, di godere di un loro spazio, di avere visibilità e di scendere in piazza in mezzo alla gente». Un contributo importante per la buona riuscita del “Festival della Solidarietà” è arrivato dal sostegno dell’intero universo delle Acli, con decine di volontari che hanno lavorato giorno e notte per rendere possibile la festa e tutte le sue iniziative. L’occasione ha infatti rappresentato un momento di ritrovo e di condivisione che ha accomunato tutti i quarantatre circoli aclisti della provincia di Arezzo. «Mi preme ringraziare il circolo Acli di Ponticino – aggiunge Stefano Mannelli, presidente provinciale delle Acli, – il suo presidente, tutti i suoi volontari e i componenti della segreteria provinciale. Con il loro spirito di sacrificio e il loro lavoro da dietro le quinte sono stati l’ingranaggio essenziale che ha permesso la buona riuscita del “Festival della solidarietà” e la raccolta della cifra record di 5.500 euro. Questo bel risultato rappresenta uno stimolo a proseguire, oggi ed in futuro, quel cammino di lavoro, impegno e rinnovamento indispensabile alle Acli per continuare ad operare al servizio del territorio e delle singole persone».

Condividi l’articolo