Uccise mamma e figlia, ora in Appello

Investì uccidendole mamma e figlia, ora va in Appello per chiedere uno sconto di pena. Danut Alexe, il quarantenne di origine romena che il 31 gennaio di un ano fa travolse e uccise Marzanna Barbara Stepien, 51 anni e la figlia Letizia Fiacchini di 10 a San Leo, frazione alle porte di Arezzo, sarà in Corte d’Appello a Firenze venerdì prossimo 28 aprile. L’incidente avvenne nel tardo pomeriggio, le due donne furono investite dall’uomo che si trovava al volante di una minicar con un tasso alcolemico molto al di sopra del consentito. Ad arrivare fino a lui la polizia municipale di Arezzo al termine di una breve indagine. In primo grado Danut Alexe è stato condannato a 8 anni di reclusione e 14 mesi di arresto, per una pena totale di 9 anni e due mesi. Assistito dalla legale Carmen Capoccia ora chiederà gli arresti domiciliari facendo valere le attenuanti escluse in primo grado.

Condividi l’articolo