Uccise il babbo, non e’ piu’ in carcere

Non e’ piu’ in carcere a San Benedetto Giacomo Ciriello, il 18enne che due mesi fa uccise il padre Raffaele a Lucignano. Il giorno prima di Pasqua, riporta il Corriere di Arezzo, Ciriello ha lasciato la cella per essere trasferito in una casa famiglia a Prato. A prendere la decisione il giudice: “nella struttura potra’ricevere terapie utili alla sua condizione, ritenuta non compatibile con il regime del carcere.” Alla casa famiglia, Giacomo trascorre il tempo fra letture, le cure e gli incontri con l’avvocato e i medici.

Condividi l’articolo

Vedi anche: