Gestione mense, Cortona sceglie la legalita’

Dopo gli accertamenti, il comune di Cortona ha rescisso il contratto all’azienda vincitrice dell’appalto delle mense scolastiche comunali, la Scamar, perché sapeva dell’interdittiva antimafia che coinvolgeva l’altra ditta con cui gestiva le mense, la Cardamone, e non lo aveva comunicato al Comune di Cortona . Allonanata da subito la Cardamone, il 14 luglio, dopo chiarimenti con la Scamar, ha rescisso il contratto. Il Comune ha già commissionato l’affidamento delle mense alla seconda ditta vincitrice della gara che si svolse lo scorso anno, la Progetto Alfano.

Condividi l’articolo