La Toscana di Leonardo, un sito web

Vinci naturalmente, ma anche l’altro versante del Montalbano dove la nonna aveva una fornace. E poi Firenze, dove il padre esercitava la professione di notaio, Prato e Pisa studiati a lungo per il progetto di deviazione dell’Arno, Siena, Arezzo e molti altri luoghi ancora.La Toscana racconta “La Toscana di Leonardo”, un sito web che parte dalle mappe uscite dalla penna del genio di Vinci per descrivere e invitare a visitare i tanti angoli della regione in cui rimangono testimonianze della biografia ed eredità culturale dell’artista e scienziato.Nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze in piazza del Duomo 10, sede della presidenza della Regione, è stata organizzata gioved’ 4 aprile alle ore 12 una presentazione agli operatori culturali e territori coinvolti.Il progetto è il frutto della collaborazione dell’Unione dei Comuni del Circondario dell’Empolese Valdelsa e del Museo Galileo, col patrocinio del Comitato nazionale per la celebrazione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, della Regione Toscana e la collaborazione della Fondazione CR di Firenze.

Condividi l’articolo