Fiera delle Tre Berte, grande partecipazione

La 36.a Fiera dell’Agricoltura di Tre Berte ha vissuto una serata magica grazie al primo degli appuntamenti con l’equitazione inseriti nel programma 2017. Sul magnifico campo erboso dell’area fieristica, reso ancora più brillante dalla pioggerella che è caduta costantemente (ma senza pregiudicare l’evento), è infatti andata in scena il Gran Galà serale di arte equestre, esibizione organizzata dal Centro Equestre Tre Laghi di Chiusi in collaborazione con l’Associazione Ippocirco Spettacoli Equestri e il Gruppo Attacchi Umbria.Al di là del risultato tecnico, ciò che ha maggiormente colpito il pubblico è stata la passione per l’equitazione, che attraversa senza più distinzioni larghe fasce della popolazione, e l’amore per il cavallo, animale sempre sorprendente, ancora di più quando è chiamato ad esprimersi con stile ed eleganza, eseguendo numeri ed evoluzioni eseguiti con tanta naturalezza da apparire quasi teleguidati.E l’altro elemento che è emerso dalla serata è che tale passione non conosce età. In sella ad esemplari di razza, che hanno suscitato grande ammirazione, o impegnati a condurli come se fosse un gioco tra amici o per dimostrare le tecniche di addestramento, si sono visti adulti e bambini (perfino una piccolissima e graziosissima addestratrice di soli 4 anni, appartenente ad una famiglia di professionisti), accomunati dall’amore per l’equitazione.Sotto gli occhi del Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi e del Presidente della Lega Nazionale Equitazione UISP Fabrizio Forsoni, si sono esibite, in gara, otto equipe, sottoposte al giudizio di una commissione in cui erano rappresentate diverse competenze, proprio per non dare al giudizio un valore esclusivamente tecnico.Alla fine è risultato vincitore il gruppo Attacchi Umbria – Centro Ippico Il Cavacchione di Città della Pieve, con il driver Giampiero Calagreti ed il groom Lara Vecellio che si è esibito con un calesse in stile irlandese trainato da una maestosa pariglia di cavalli frisoni, capaci di vertiginose accelerazioni e di precisi passaggi.Al secondo posto ex-equo si sono classificati due gruppi dell’Associazione Tre Laghi, il “Carosello delle debuttanti”, composto da Virginia, Sofia, Alessandra e Simona, che si è esibito nella suggestiva coreografia “Lezioni di magia”, e lo spettacolare “Carosello Italia”, con le tre bravissime amazzoni Irene, Serena, Eleonora, ognuna vestita con un colore della bandiera nazionale, ed i cavalieri Marcello, Damiano e Federico. Grande soddisfazione dunque per Arnaldo Poggiani, deus ex-machina dei Tre Laghi e collaboratore della manifestazione di Tre Berte fin dalla prima edizione.La Fiera dell’Agricoltura prosegue con il programma della giornata conclusiva, confortato dalle eccellenti previsioni meteorologiche che dovrebbero favorire l’ormai consueto, massiccio afflusso di visitatori, dovuto anche alla fama dell’offerta gastronomica.

Condividi l’articolo

Vedi anche: