Libri alla riscossa

Con la consegna di dieci Tablet agli studenti della Scuola Media “Dante Alighieri” riparte, in collaborazione con l’amministrazione comunale, una nuova stagione del Progetto Lettura che, anche per l’Anno Scolastico 2018/2019, vedrà il coinvolgimento degli studenti del nostro territorio, “Libri alla Riscossa”: è questo il titolo accattivante pensato dai ragazzi della I^ C per la II Edizione della Gara di Lettura, che vedrà fronteggiarsi gli alunni delle classi prime dell’Istituto, in una sfida all’ultima risposta. “Abbiamo promosso nuove modalità di lettura portando avanti innovative forme di conoscenza favorendo la fruizione della biblioteca comunale attraverso, quindi, di media e di strumenti informativi di ultima generazione” commenta Massimiliano Lachi, assessore alla cultura.  La Biblioteca Comunale della Città di Castiglion Fiorentino, proprio nei giorni scorsi, ha, dunque, consegnato gli e-book agli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria di I^ grado,  per dare inizio alla lettura dei libri scelti. È, inoltre, a disposizione dei ragazzi una vera e propria biblioteca digitale con decine di testi in formato elettronico, appositamente caricati negli e-reader.Il percorso è ormai consolidato ed il LIBRO, affascinante strumento di cultura e di libertà che appassiona e prospetta orizzonti sempre nuovi, ne è il protagonista assoluto; così, la mattina di giovedì scorso. 8 novembre, la classe I^ C, accompagnata dalla Prof.ssa Amelia Longo, ha dato avvio al Progetto “Libri alla Riscossa”, svolgendo la propria lezione nelle Sale della Biblioteca Comunale. “Il Comune di Castiglion Fiorentino, insignito della qualifica di ‘Città che Legge’, continua il proprio impegno dedicato alla lettura in una prospettiva di crescita culturale e di sviluppo della conoscenza, con l’obiettivo di fornire alle giovani generazioni strumenti utili a costruire lettori forti’, maturi e consapevoli: capaci di scegliere, di cercare i significati profondi delle loro letture” conclude l’assessore alla Cultura Lachi.

Condividi l’articolo