Padre e figlio arrestati dai carabinieri, coltivavano marijuana

Padre e figlio arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Ad arrestare un 58enne casentinese e il figlio 33enne i carabinieri di Poppi in collaborazione con i colleghi di Bibbiena. Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma i due in un appezzamenro di terreno preso in affitto, recientato e interdetto all’accesso con un cancello chiuso da un lucchetto, avevano piantato 165 piante di canapa indiana in avanzato stato di maturazione che in alcuni casi avevano superato i due metri di altezza. Nel corso della tarda serata di ieri, mentre padre e figlio erano intenti ad innaffiare la piantagione sono stati sorpresi dai carabinieri e arrestati. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso il ritrovamento di ulteriori 200 grammi di marijuana già essiccata e pronta per essere spacciata. Le 165 piante estirpate e del peso complessivo di 250 chilogrammi sono state sequestrate così come la droga rinvenuta in casa. 

Condividi l’articolo