Il Pd ci riprova. Caneschi favorito

L’interrogativo sorge spontaneo: riuscirà il Pd aretino a darsi un nuovo gruppo dirigente con tanto di segretario. Dopo le estenuanti riflessioni post batosta ballottaggio, l’assemblea deve riannodare le fila per fare una sintesi. L’ipotesi di “sinistra” che verteva su Filippo Galloè tramontata al ritorno del diretto interessato dalla Cina. La componente bersaniana è restata alla finestra in attesa di giorni migliori. L’area renaziana, nettamente maggioritaria, sembra essere pervasa da fibrillazioni più o meno a corrente alternata. Il gruppo Ralli, neo capigruppo in Consiglio, vedrebbe di buon occhio la nomination di Andrea Cutini, ma difficilmente il resto della truppa fedele al segretario presidente, tutta legata intorno al deputato Donati, può lasciare spazio a questa ipotesi. Non è un caso che il candidato più accrediato ora resti proprio Alessandro Caneschi, consigliere comunale ed ex presidente della Commissione assetto territorio.Anche la senatrice Donella Mattesini, durissima nella sua analisi post elettorale, sembra non avere trovato grossi consensi alle sue valutazioni. da parte sua sembra più spettatore che protagonista l’assessore regionale Ceccarelli. Di più ne sapremo nelle prossime ore.

Condividi l’articolo