Comune Arezzo, sindacati confermano stato di agitazione

Proroga di quattro mesi dello stato di agitazione dei lavoratori e delle lavoratrici del comune di Arezzo, in seguito alla mancata soluzione delle vertenza sul salario accessorio 2014, 2015, 2016. E’ quanto hanno deciso la Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) e le organizzazioni sindacali facenti parte della delegazione sindacale del comune di Arezzo.

In una prossima riunione, che si terrà il 29 marzo, la delegazione sindacale deciderà le azioni che saranno ritenute necessarie.

Condividi l’articolo

Vedi anche: