Le relazioni sentimentali nell’era digitale

Nell’era delle dating app, delle convivenze easy, dei flirt complicati, le relazioni soddisfano sempre di meno. Le persone cercano soddisfazioni immediate, cercano scorciatoie affettive e non amano dilungarsi in corteggiamenti di altri tempi o spendere troppe energie nel conoscere una persona. Gli affetti in questo scenario difficilmente affiorano e, se nascono , le persone fanno fatica a mantenerli e non sempre ne restano appagate. Proviamo a riflettere sul fatto di come mai oggi giorno è sempre più difficile instaurare relazioni sentimentali . Nel 1759, l’economista Adam Smith affrontò per primo il tema della società e delle relazioni nella sua opera “Teoria dei sentimenti morali”.

I tempi sono cambiati ma i contenuti sono ancora attuali. Smith parlava di tre pilastri su cui costruire un “mercato felice” di lunga durata: empatia, amore per se stessi e condivisione. Lo studioso riteneva le relazioni sentimentali un metro di misura e una parte importante, per valutare il funzionamento di un sistema ampio come quello societario. Assistiamo ad un impatto esplosivo della telematica nelle relazioni interpersonali, a vari livelli.Si parla di una fattispecie di violazione dell’obbligo di fedeltà coniugale attraverso la rete; cercando di capire le caratteristiche delle relazioni nate in rete per mezzo degli strumenti tecnologici.Si parla di responsabilità genitoriale rispetto ai comportamenti dei minori per l’uso scorretto della tecnologia; ampliando la sfera educativa genitoriale all’uso dei mezzi digitali.

Si parla del diritto alla bigenitorialita’ e alle moderne tecnologie per il minore; ridefinendo un ambiente sano per lo sviluppo del minore che non può prescindere dal contributo educativo materno e paterno garantendo l’accesso alla fruizione dei contenuti digitali.È importante ricordare che dietro ogni artefatto tecnologico c è un fattore insostituibile che è quello umano, che necessità di essere valorizzato e utilizzato in tutta la sua unicità e specificità, a partire dalle relazioni sentimentali.

“La comunicazione elettrica non sarà mai un sostituto del viso di qualcuno che con la propria anima incoraggia un’altra persona ad essere coraggiosa e onesta.” CHARLES DICKENS

www.elisamarcheselli.it

 

*#TeletruriaGiovani è un nuovo progetto coordinato da Teletruria, nato dalla volontà di dare voce ai giovani. Il team di #TeletruriaGiovani è formato esclusivamente da ragazzi under 40 non giornalisti che, per il gusto di scrivere e per la passione di condividere le loro esperienze, hanno deciso di curare delle rubriche tematiche. I ragazzi sono tutti volontari e scelgono in autonomia i temi su cui scrivere.

Condividi l’articolo