Arte e musica e cucina per gli otto anni del Naboo

Arte, musica ed eccellenze culinarie: questi gli ingredienti della grande serata che giovedì 25 luglio il ristorante-pizzeria Naboo regalerà agli aretini. Un evento diventato ormai un vero e proprio appuntamento artistico e un’occasione per festeggiare i sette anni di attività del noto locale di viale Santa Margherita tornato a brillare nel 2012 con la rinnovata gestione del pittore e scultore Mauro Ghinassi.  E proprio il connubio tra arte ed enogastronomia sarà al centro dell’iniziativa che, giovedì 25 luglio dalle ore 19.30, riunirà sei artisti di spessore nazionale ed internazionale dando vita ad un momento di reale sperimentazione e convivialità rivolto a critici, appassionati ed amici. Dopo l’ottimo riscontro ottenuto lo scorso anno, l’evento targato estate 2019 vede in programma l’esposizione delle opere originali di sei artisti, espressione dell’arte contemporanea nostrana. All’interno del locale sarà infatti possibile ammirare creazioni scultoree e pittoriche ed assistere a vere e proprie performance estemporanee. L’happening saluterà il gradito ritorno di Ivan Cipriani Buffoni ed Alessandro Bernardini, conosciuti per il loro stile che trova origine dalla sintesi tra colori e oggetti di utilizzo quotidiano, e di altri due importanti artisti del panorama italiano ed internazionale come Mauro Ghinassi, gestore ed anima del Naboo ed Alessandro Marrone che, già lo scorso anno, hanno incantato il pubblico presente con la realizzazione di opere d’arte ex novo. Ma non mancheranno di certo le novità. Tra i protagonisti della mostra ci saranno anche Takako Ishii (artista reduce da una fortunata esposizione alle Logge del Grano) con un’originale installazione di cristalli di sale, e l’imprenditore Roberto Sarri con i suoi oggetti di design realizzati assemblando pezzi di auto d’epoca.   All’inizio della serata il Naboo offrirà un aperitivo con degustazione di vini fermi e bollicine della Valdobbiadene, mentre successivamente sarà possibile cenare con le prelibatezze del menu à la carte dello chef Antonio Masciarò. A scandire ogni momento, infine, sarà la musica live a cura di Daniele Benedetti “Marocco”.

Condividi l’articolo