Gavorrano, presidente tuona contro la Lega sul caso Arezzo

É un fiume in piena il presidente del Gavorrano, Luigi Mansi. Dopo il pareggio della sua squadra contro il Pontedera (1-1), il patron rossoblù sfoga la sua rabbia contro l’arbitro e la Lega per la gestione del caso Arezzo.

Dopo avere definito l’arbitro «indegno di calcare i campi di calcio e che ha lavorato spudoratamente per novanta minuti contro il Gavorrano», Mansi lancia forti accuse verso la Lega. «Stanno tenendo un atteggiamento completamente strabico nei confronti di squadre che hanno bilanci tali da superare anche il fallimento».

Mansi si dichiara pronto a ritirare la sua squadra dal campionato: «Ritirerò la squadra se dovessero continuare questo tipo di atteggiamenti nei nostri confronti, visto che abbiamo una Lega che si sta dimostrando strabica, permettendo di continuare il campionato a società fallite, rinviandogli addirittura tre partite e mettendo in campo forze superiori alle loro possibilità economiche».

Condividi l’articolo