Spettacolo coreografico a Sansepolcro

Martedì 26 febbraio (ore 21), presso il Teatro alla Misericordia di Sansepolcro, il coreografo Nicola Galli, al termine della residenza creativa a Sansepolcro, presenta Deserto digitale, il lavoro con cui si è aggiudicato il prestigioso Premio Equilibrio 2018-Fondazione Musica per Roma. Lo spettacolo è una composizione coreografica dedicata alla rivoluzionaria ricerca musicale del compositore Edgard Varèse e ispirata alla composizione Déserts. Nel lavoro di Nicola Galli il percorso sperimentale del compositore, basato sulla spazializzazione e inclusione dei suoni, diviene il cuore pulsante della creazione, immaginata come un rituale visivo e onirico conteso tra sospensione, violenza e catarsi. “Se ti dico la parola deserto, cosa vedono i tuoi occhi?” è la domanda che accoglie lo spettatore per poi condurlo in un conturbante e viscerale viaggio sensoriale che indaga la condizione umana attraverso un’atmosfera irreale e psichica, densa di gestualità, suoni e colori. In scena, insieme allo stesso Galli, Alessandra Fabbri e Paolo Soloperto.

Condividi l’articolo