Operazioni dei carabinieri

I carabinieri di Arezzo  hanno tratto in arresto una 34enne di Arezzo per evasione.
I militari dell’Arma hanno sorpreso la donna fuori dalla propria abitazione, nonostante la stessa fosse sottoposta agli arresti domiciliari.
 
I Carabinieri della Stazione di Bibbiena hanno tratto in arresto un 43enne del Casentino, nei cui confronti l’Ufficio di Sorveglianza di Firenze aveva emesso un ordine di esecuzione per la detenzione domiciliare, dovendo lo stesso scontare due mesi di reclusione per guida in stato di ebbrezza alcolica.
 
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Giovanni Valdarno hanno denunciato in stato di libertà un 29enne indiano, residente nel Valdarno, per lesioni personali e porto di oggetti atti ad offendere.
Nelle prime ore della notte del 5 giugno scorso i militari dell’Arma intervenivano nei pressi della stazione ferroviaria di San Giovanni Valdarno per una lite sorta tra extracomunitari.
A conclusione degli accertamenti i Carabinieri appuravano che il 29enne indiano, nel corso della lite, sorta per futili motivi, aveva ferito con un coltello a serramanico un 35enne pakistano, che riportava 7 giorni di prognosi, per una ferita all’avambraccio sinistro.
 
I Carabinieri della Stazione di Terontola hanno denunciato in stato di libertà un 33enne della Valdichiana, per guida in stato di alterazione psicofisica dall’uso di sostanze stupefacenti.
Verso le 18.30 del 2 giugno scorso l’uomo era stato fermato nella frazione San Lorenzo di Cortona alla guida della propria autovettura e, sottoposto ad accertamenti presso l’ospedale Santa Margherita di Cortona, risultava aver assunto stupefacenti del tipo “Cannabis”.
Essendo stato inoltre trovato in possesso di uno spinello contenente marijuana, è stato anche segnalato all’Autorità Amministrativa per detenzione di stupefacenti per uso personale.
 
I Carabinieri della Stazione di Terontola hanno denunciato in stato di libertà un 43enne di Arezzo per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità.
Verso le 21.30 del 2 giugno scorso i militari dell’Arma sorprendevano l’uomo nella frazione Camucia di Cortona, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora, impostogli dal G.I.P. del Tribunale di Arezzo.
 
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bibbiena hanno segnalato all’Autorità Amministrativa una 33enne della Provincia di Pescara, per detenzione di stupefacenti per uso personale.
Il 1° giugno scorso la donna veniva fermata per un controllo in Poppi e, a seguito di perquisizione personale e sull’automezzo, veniva trovata in possesso di circa 8 grammi di stupefacenti, tra hascisc e marijuana.
 
I Carabinieri della Stazione di Poppi hanno segnalato all’Autorità Amministrativa un 18enne e due minorenni, tutti del Casentino, per detenzione di stupefacenti per uso personale.
Fermati per un controllo in Poppi i tre giovani, a seguito di perquisizione personale e sull’automezzo, venivano trovati in possesso di circa 6 grammi di stupefacente, tra hascisc e marijuana.

 

I Carabinieri della Stazione di Poppi hanno segnalato all’Autorità Amministrativa un 18enne e due minorenni, tutti del Casentino, per detenzione di stupefacenti per uso personale.

Fermati per un controllo in Poppi i tre giovani, a seguito di perquisizione personale e sull’automezzo, venivano trovati in possesso di circa 6 grammi di stupefacente, tra hascisc e marijuana e di due sigarette confezionate artigianalmente, contenenti hascisc.

 

comunicato stampa

Condividi l’articolo