Troppi cervi, alberi di Natale a rischio

Troppi cervi, futuro degli alberi di Natale in Casentino a forte rischio. A lanciare l’allarme è Coldiretti Arezzo che si dice preoccupata per la presenza di troppi capi nelle aree di coltivazione degli alberi di Natale, in particolare nel territorio comunale di Montemignaio. Secondo quanto riferito dai coltivatori e reso noto da Coldiretti le piante, lesionate dai cervidi che se ne cibano, hanno forti difficoltà a crescere e svilupparsi. Coldiretti chiede maggiori controlli sulla popolazione dei cervi per mantenere un corretto equilibrio naturale in Casentino. 

Condividi l’articolo