1 Maggio virtuale, l’appello di Cgil-CISL e UIL

 

L’emergenza coronavirus, in tutto il Paese, ha messo in stand-by numerose attività lavorative: alcune delle quali, fortunatamente, riprenderanno in maniera scadenzata fino ad arrivare al mese di giugno. Di conseguenza, questo Primo Maggio, festa del lavoro, sarà insolita proprio per questo motivo e perché le piazze e le strade, che da sempre hanno ospitato dibattiti e cortei i lavoratori, resteranno vuote.

Tuttavia, seppur con limitazioni, le OO.SS. sindacali la celebreranno utilizzando altre piazze ed altre strade che la tecnologia mette a disposizione: il web.

Anche ad Arezzo i segretari di CGIL, CISL e UIL domani, Primo Maggio, a partire dalle ore 10.00 nei propri canali sociali ed in particolare dalle pagine e profili facebook si collegheranno e sarà l’occasione per riflettere insieme sulla situazione sociale ed economica del territorio.

Alessandro Mugnai della CGIL, Marco Salvini della CISL e Cesare Farinelli della UIL danno quindi, appuntamento, a questo incontro web in maniera unitaria. La nostra, sottolineano i tre segretari, è una società che tende a dividersi e a contrapporsi, noi vogliamo fare l’esatto contrario: riunirci e trovare insieme soluzioni più avanzate. Già lo scorso anno, insieme, abbiamo organizzato il Primo Maggio al foro Boario e quest’oggi saremo ancora insieme nella piazza del web.

Dopo l’intervento dei tre segretari seguirà il video Premio alla Militanza che quest’anno è stato conferito a Ettore Tartaglini della UIL, Natale Danzi della CISL, Luciana Lapi della CISL e Davide Giorgi della UIL.

Condividi l’articolo