1 e 2 maggio la situazione per le attività commerciali aretine

Richiamando le ordinanze del sindaco Ghinelli delle scorse settimane, si ricorda che per il primo maggio non è consentito il commercio di generi alimentari in area pubblica: di conseguenza non si terranno i due mercati rionali di Saione e Sant’Agostino.

Sempre il primo maggio, chiuse tutte le attività commerciali, comprese quelle tramite distribuzione automatizzata dei beni. Aperte solo farmacie, parafarmacie e l’anello finale della cosiddetta filiera dell’informazione, ovvero le rivendite di giornali. È fatta salva, nel rispetto della legislazione vigente, la sola vendita a domicilio dei generi alimentari e dei beni di prima necessità ed esclusivamente mediante prenotazione online o telefonica e non presso l’esercizio commerciale.

Sabato 2 maggio, mercato del sabato limitato ai soli generi alimentari. E sempre in corrispondenza del fine settimana torna in vigore l’ordinanza regionale 41 che disciplina il cibo da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e delle attività artigiane. Anche in questo caso con i dovuti accorgimenti, quindi ordinazioni on-line o telefoniche, ingressi nel locale per il ritiro dei prodotti regolati da appuntamenti dilazionati, con un solo cliente alla volta e per il tempo strettamente necessario alla consegna e al pagamento. Divieto assoluto di mangiare sul posto.

Condividi l’articolo

Vedi anche: